06/2016 - IL GIORNALINO - Cambia immagine alla tua azienda

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Non servirà più lavorare con questo sistema ... Se mi dai € 390 tra due anni ti regalo € 7000,00

Pubblicato da in Notizie dai Blog ·
Tags: dexcarcardreamnetworkponzipiramidale
Continua la battaglia mediatica tra Dexcar e il popolo di Facebook,

sono tante le persone che si schierano a favore della Dexcar ed altri che fanno notare come il sistema di network sia basato su un sistema piramidale o Ponzi. LEGGI L'ARTICOLO

Quello che viene da pensare è che le persone che si schierano a favore siamo quelle che stanno ancora aspettando la macchina e che hanno versato la somma minima di ingresso alla community di € 390,00 ricevendo buoni carburante in cambio e senza nessun rischio di perdita (a detta di molti).
Quindi chi ha ragione ? Chi ha torto ?

Abbiamo voluto giocare con i numeri e ci è venuto in mente di emulare questo sistema di lavoro !!!

Ora provate insieme a noi a escludere le automobili e parliamo solo in termini di denaro.

Vi chiediamo di versarci € 390,00 oggi e se avete pazienza di trovare tante altre persone disposte a versare € 390 vi promettiamo che tra due anni circa vi restituiremo GRATIS una somma di denaro di circa € 7000,00 (l'equivalente di spesa di una macchina a noleggio utilitaria in due anni di noleggio) da spendere come vi pare ed intanto vi regaliamo anche noi qualche cosa.


A detta di Dexcar è possibile ! E' legale ! Non c'è niente di strano !!!

Solo perché la cifra di € 7000,00 trasformata in noleggio di una auto completa di tutti i servizi ?

Ma chi l'ha pagato questo noleggio ??? Dexcar ? Con quali soldi ???
Tutte le bugie del Network

Dato che in Italia tutto è concesso che aspettate a inviarci i vostri bonifici, ci rivediamo tra due anni ... sembra tanto la favola del campo dei miracoli di Pinocchio ma almeno le sue bugie erano evidenti ed innocenti.

Ci auguriamo che venga fatta luce su questa vicenda per voltare pagina e parlare di altro.
Questo articolo non vuole accusare nessuno, sono solo considerazioni basate su articoli scritti in altri blog reperibili in rete.
Voi cosa ne pensate ???



Operazione CARDREAM facciamo chiarezza sul sistema

Pubblicato da in Notizie dai Blog ·
Tags: dexcarfinanzanews
Noleggiare un'auto a 390 euro ? Qualche dubbio c'è

Un sistema che promette di rivoluzionare il mercato dell'automobile. Dexcar è un servizio di noleggio a lungo termine che offre anche la possibilità di "riscattare" il veicolo con una procedura che, però, ricorda i sistemi piramidali. Abbiamo analizzato il contratto riga dopo riga: ecco perché non convince.

Indagini in corso

Perché acquistare un'auto, quando è possibile noleggiarla gratis e, quindi, entrarne addirittura in possesso? Lo slogan di Dexcar in cui si sono imbattuti in tanti, fa leva proprio sulla possibilità di avere un veicolo nuovo di zecca gratuitamente. Il sistema, che promette di rivoluzionare il modo il cui si acquista un'auto, ha suscitato la curiosità degli appassionati di motori in rete. Lo avete segnalato in tanti e, mossi dalla curiosità, abbiamo provato a vederci chiaro.
Che cos'è Dexcar?

Si tratta di una community che offre il noleggio per due anni di autoveicoli nuovi a condizioni apparentemente strepitose. Come si accede al servizio di Dexcar? Una prima modalità prevede la registrazione a cui segue un colloquio con un "advisor", si sceglie quindi un'auto e si paga il canone di noleggio. La modalità che suscita qualche perplessità, però, è la seconda: una sorta di prenotazione che, con un contributo iniziale di 390 euro, promette il noleggio di un'auto per due anni, comprensivo di assicurazione, manutenzione e cambio gomme. Se poi si rimane nel giro, il noleggio può protrarsi all'infinito, per ottenere auto di categorie sempre superiori.

4.000 aderenti in Italia, circa 30 auto consegnate

Un primo aspetto che salta all'occhio è la scarsità di informazioni e anche il fatto che è difficile trovare qualcuno che abbia realmente usufruito del noleggio. Cercando tra i diversi siti, a ottobre risulterebbero consegnate una trentina di auto in Italia, a fronte di un numero di iscritti che oscilla tra i 3.000 e i 4.000. Il sito ufficiale, inoltre, è dexcar.ch e la società si presenta come "Agenzia di noleggio auto" con sede a Essen, in Germania. Il sito spiega molto poco, ma in rete si trovano le testimonianze e le promesse incredibili dei tanti aderenti che assicurano che, dopo il noleggio a lungo termine, in un anno o due si entrerà in possesso dell'auto.

SITI WEB PER SMARTPHONE

Cerchiamo informazioni sul sito ufficiale

Leggiamo con attenzione i termini contrattuali, senza tralasciare i cinque allegati (peccato che due, in realtà, non siano disponibili). In pratica il cliente versa una cifra minima di 390 euro per prenotare il noleggio di un'auto da scegliere sul catalogo disponibile online tra quelle di prima fascia (Opel Adam, Polo, Smart). Il cliente, così, compra il posto all'interno di una matrice in cui ci sono 15 posizioni distribuite su quattro livelli: si parte con il primo livello nella prima posizione e si avanza fino al quarto livello, man mano che altri clienti aderiscono al sistema e prendono il suo posto. Scalata la prima matrice (chiamata "Tavolo"), si accede a una seconda struttura identica alla precedente, quindi alla terza. Completato anche quest'ultimo step, si ha diritto all'autonoleggio per due anni. Quanto tempo è necessario per terminare questa procedura? Dicono al massimo due anni, ma in realtà tutto dipende da quante persone aderiscono.
Qualche rapido calcolo

Quante persone devono aderire al sistema per ripagare il costo dell'auto e dei servizi offerti ai clienti? Facendo un calcolo veloce, completando le prime tre matrici (composte da 15 persone) si accantonano 17.550 euro (45 persone in totale che versano 390 euro ciascuna). Questa cifra può coprire al massimo il costo per un cliente. Supponendo che Dexcar raggiunga 4.000 clienti, ipotizzando un costo medio di 16.000 euro per auto e servizio, significa che sono necessari 64 milioni di euro. Per raccogliere questa cifra, però, occorrono più di 16.400 nuovi associati ai quali bisognerà consegnare altrettante auto e via crescendo. Facile presupporre che molti clienti rimarranno a bocca asciutta. Contrariamente a quanto si lascia intendere, però, dalle condizioni contrattuali si legge che "non è sempre garantita la completa esecuzione dell'ordine dell'acquirente attraverso il Programma Marketing Bonus". Chi resta fuori, quindi, perderà la cifra trattenuta per l'elaborazione ordini: cifra che, se interpretiamo correttamente il contratto, va dai 60 ai 530 euro, a seconda del modello di auto scelto.

Ambire a una Maserati in sei anni?

Una volta completato le matrici il cliente non esce dal giro, ma continua a riempire matrici per accedere ad auto di classe superiore. Completando 12 cicli, così, si può ambire a una Maserati. Non è chiaro, però, quanto ci si impiega: se ogni ciclo dovesse essere completato in sei mesi, per la Maserati sarebbero necessari sei anni? Per ovviare alle tempistiche che rischiamo di essere eccessivamente dilatate, però, si può accorciare il percorso accedendo direttamente a matrici superiori: 1.710 euro per saltare la prima matrice e fino a 16.210 euro per accedere direttamente alle ultime due.
Sul sito non si parla di recesso

Proseguendo con le condizioni contrattuali, emerge che gli aspetti poco chiari sono diversi. Sembra che sia possibile annullare l'ordine, ma non viene spiegato come fare. Sul sito non si parla neanche di recesso, come previsto dalla normativa sugli acquisti online, ma spiega che "l'acquirente ha il diritto di annullare l'ordine, senza fornire spiegazioni all'azienda, entro 14 giorni di calendario dal momento in cui viene effettuato l'ordine sulla tabella degli ordini corrispondente." e che la cancellazione può essere eseguita attraverso "l'Ufficio Virtuale personale dell'acquirente". Per annullare l'ordine, inoltre, la fase successiva prevede il pagamento di una quota in base alle cifre riportate sulla tabella (Allegato 4) che, neanche a dirlo, non è accessibile.
Come avviene la consegna dell'auto



Arriviamo alla consegna dell'auto. Una volta terminato il percorso, il cliente ha due possibilità. La prima è quella di ritirare l'auto nella sede della società (che, a quanto pare, è in Germania) oppure se la fa consegnare a sue spese. In nessuno dei due casi, però, è possibile avere ulteriori dettagli: sul sito, infatti, non compaiono gli indirizzi delle sedi e neanche l'ammontare dei costi per la consegna, gli allegati con i costi non sono disponibili.

Segnalazioni informano che il gruppo facebook Dexcar Italia è magicamente scomparso !!!





I peggiori incubi diventano realtà

Pubblicato da in Novità cinema ·
Tags: SOMNIAFILMHORROR
I peggiori incubi evocati dalla fantasia di un bambino diventano realtà in una escalation di terrore senza tregua





Cody ha otto anni, ha perso la mamma a tre ed è stato affidato a una coppia che, secondo l'assistente sociale, si è rivelata poco adatta. Una successiva coppia addirittura lo ha abbandonato senza spiegazioni. Desiderosi di riavere un figlio dopo averne perso uno in circostanze drammatiche, Jessie e Mark lo prendono in affidamento sperando di ricostruire la loro vita e di riassestare il loro rapporto di coppia. Il primo approccio è ottimo: Cody è un bambino educato, gentile e affettuoso. Ha però un problema: ha paura di dormire e perciò prende stimolanti per stare sveglio. Il motivo è che ritiene che, nel sonno, arrivi l'Uomo Cancro, un mostro che ha mangiato sua mamma. Jessie lo tranquillizza, ma presto cominciano ad accadere cose strane, a partire da una curiosa invasione serale di farfalle (Cody è appassionato di farfalle). Più inquietante è l'apparizione notturna di quello che Jessie identifica come Sean, il figlio morto, ritenendo che sia arrabbiato perché l'hanno sostituito con Cody. Al gruppo di sostegno psicologico, spiegano a Jessie che si tratta di un sogno a occhi aperti, non di una cosa reale, ma la sera dopo Sean ricompare, in piena vista, e anche Mark lo vede. Subito però, come le farfalle, scompare. Compare invece Cody per scusarsi, ma come può avere un ruolo in quello che è successo? I coniugi lo scopriranno presto e non sarà una bella scoperta.
NOLEGGIO AUTO DRIVE SOLUTIONSTra La zampa di scimmia (il desiderio di riportare in vita chi non c'è più attraverso metodi soprannaturali), Il killer di Satana (il desiderio di vivere in forma vicaria emozioni e sentimenti sfruttando qualcun altro come "vettore"), il recente Babadook (per il rapporto tra un bambino e una presenza mostruosa e "impossibile"), Shining (per l'imperscrutabile "dono" posseduto dal bambino) e altre ascendenze più o meno velate, il gioco emozionale che vede per protagonisti due genitori tormentati dalla perdita del loro figlioletto e un nuovo bambino strano e gentile fa presagire sviluppi interessanti per la vicenda, poi in parte disattesi per entrare in una più confortevole e scontata, ai fini horror, zona Freddy Krueger.
I diversi atteggiamenti dei genitori adottivi - Mark, più realista e meno psicologicamente turbato, e Jessie, incapace di superare il trauma della perdita del figlio e più sensibile alle lusinghe di un passato che potrebbe tornare - aiutano comunque a mantenere la tensione drammatica e far sentire reale il senso della perdita, anche quando i meccanismi si fanno più usurati e prevedibili. Il risvolto finale riporta tutto all'interno di una logica parzialmente consolatoria insolita nel genere horror e, per questo, benvenuta, per il tentativo di cercare soluzioni meno battute e di mantenersi coerente con il pathos accuratamente costruito nel corso della prima parte del film. Certo, è una soluzione cui si arriva attraverso un procedimento investigativo un po' facile e con scorciatoie emozionali un po' ripide, ma non è disprezzabile.
Il cast offre una buona prova, nel complesso. Kate Bosworth era stata un'affascinante Lois Lane in Superman Returns e qui si conferma attrice bella e sensibile. Thomas Jane ha un compito più facile, in un ruolo più aderente alle convenzioni, e lo svolge in modo efficiente. Spicca la prova del piccolo Jacob Tremblay, misurato ed efficace. Mike Flanagan si era fatto notare in campo horror con Oculus - Il riflesso del male e ribadisce una buona propensione per il genere, aiutato dalla suggestiva fotografia di Michael Fimognari che eccelle nella creazione di un'atmosfera cupa e inquietante e si concede qualche surreale sprazzo visionario nel finale. Particolare cinefilo: a un certo punto i coniugi vedono in Tv La casa dei fantasmi, un classico di William Castle con Vincent Price.

GUARDA IL FILM SOMNIA ONLINE







Euro 2016, Germania-Ucraina 2-0

Pubblicato da in SPORT - CALCIO ·
Tags: CampionatiEuropeiCalcioGermaniaUcraina
Risolvono Mustafi e Schweinsteiger

GERMANIA 2 - UCRAINA 0 - 13/06/2016

Gruppo C: i tedeschi vincono 2-0 coi gol dell'ex doriano Mustafi nel primo tempo e Schweinsteiger nel recupero. La squadra di Low convince, ma ci vuole un ottimo Neuer per non prendere gol.

No, non è per la cabala. Quella che accreditava la Germania di 6 vittorie e 5 pareggi negli esordi agli Europei giocati. I tedeschi, che piegano una buona Ucraina 2-0 nella seconda partita del gruppo C, vanno accreditati tra le favorite assolute, nonostante le crepe difensive e un esordio più sofferto del previsto. C'è troppa qualità in campo, distillata fin da inizio manovra. Il telaio, in fibra di attitudine tedesca, è ingentilito da spruzzatine di guardiolismo e da un tasso di piedi buoni da aliquota al 70% del reddito.

La risolve Mustafi, sostituto dell'acciaccato Hummels, uno per cui nessun tifoso della Samp si strappò le vesti quando se ne andò a Valencia due estati fa. Poi Schweinsteiger, appena entrato, mette il timbro nel recupero. L'Ucraina perde, ma non avrà bisogno del Prozac per risollevarsi: è stata in partita fino alla fine. Non ci fosse stato Neuer poteva anche finire diversamente. E la Polonia, vera rivale per il secondo posto del gruppo, non è apparsa più forte.



BELLA PARTITA — La Germania parte forte, con Draxler ed Hector, a sprazzi una spina nel fianco sulla sinistra, a sciupare buoni palloni. Neuer si scalda su Konoplyanka (meglio lui dell'altra stellina Yarmolenko) , poi dopo il gol, una gran testata sulla pennellata di Kroos, la partita si mantiene molto aperta. Due squadre più brave ad attaccare che a difendere: gli ucraini sono troppo passivi nel portare la pressione, la Germania è vulnerabile sugli esterni e negli automatismi Mustafi-Jerome Boateng, che evita l'autogol perché ha doti fisiche e di coordinazione fuori dal comune.

Occasioni auto in Sardegna
Muove la tua passione di auto, promo in corso clicca qui

QUANTI KHEDIRA CI SONO? — I tedeschi hanno troppo poco da Ozil, molto da Kroos e moltissimo da Khedira, che quando è sano è tra i primi 7/8 centrocampisti d'Europa. La Juve lo ha preso gratis: ecco perché il gradimento di Marotta nell'ambiente Juve si sta impennando come una Hit delle Paola&Chiara dei bei tempi . Goetze è il terminale offensivo perfetto per una squadra che alza pochissimo la palla, ma che non sempre è impeccabile dietro e soffre le transizioni difensive. Se l'Ucraina avesse qualcosa di meglio di Zozulya come terminale offensivo, per Neuer sarebbe stata ancora più dura. Ma purtroppo per Fomenko, Sheva ha smesso qualche anno fa. Il girone viaggia già in discesa, ma Low sa già dove lavorare in vista delle sfide chiave di Euro 2016. Perché sul fatto che la Germania le giocherà, dubbi ce ne sono pochini.




Il sogno di una auto nuova quasi gratis diventa truffa: 23mila vittime di una catena di Sant'Antonio sul web

Pubblicato da in Notizie dai Blog ·
Tags: dexcarcardreamfinanzasequestrositotruffa
CHIUSO IL SITO DI UNA AZIENDA CHE NEGLI ULTIMI MESI SPOPOLAVA SUL WEB E SU FACEBOOK PROMETTENDO AUTO A "NOLEGGIO QUASI GRATIS"

La guardia di finanza del comando provinciale di Biella ha smantellato un sistema criminale che in un anno e mezzo era riuscito a raccogliere più di 10 milioni di euro promettendo alle vittime sparse in tutta Italia che, pagando somme prestabilite, avrebbero potuto guidare berline di lusso per 24 mesi, grazie alla formula del noleggio. L'operazione “Car Dream” ha portato ad indagare per truffa due fratelli astigiani pluripregiudicati che avevano messo in piedi il business grazie a un sito web e a una società, ufficialmente operante in Germania, gestita da 3 manager che sono finiti nel mirino degli investigatori insieme a uno dei promotori che cercavano di attirare nuove vittime. I baschi verdi erano sulle tracce del gruppo criminale da diversi mesi e, a febbraio, sono riusciti a partecipare a Biella a uno degli incontri che, periodicamente, venivano organizzati in tutto il Paese per continuare a portare avanti la truffa.

Come in tutte le catene di Sant'Antonio erano le vittime stesse, poi, ad attrarre nuovi malcapitati: l'unica speranza di riuscire ad ottenere l'agognata berlina era infatti portare nuovi iscritti al sistema e salire di livello fino ad accedere a quello dei beneficiati di una Maserati. Come spiegava bene il sito online, ora oscurato dai finanzieri, la società tedesca prometteva di consegnare una vettura dopo qualche mese dall’ingresso nel sistema a quelli che avessero versato una quota mediante bonifico. L'auto sarebbe stata concessa a noleggio per 24 mesi senza che i beneficiari fossero gravati da ulteriori costi (compreso cambio
gomme, bollo, assicurazione). Alla scadenza dei due anni sarebbe stato possibile, se si fossero portati altri clienti, noleggiarne altre di classe e cilindrata superiori, fino ad arrivare alla Maserati. Degli oltre 23mila aderenti solo 84 hanno ricevuto una delle macchine promesse. I finanzieri non sono riusciti a identificare ancora tutte le vittime e invitano “le persone che si ritengono truffate a presentare denuncia presso il più vicino comando della Guardia di Finanza”.


potrebbe interessarti anche questo articolo: «Auto a noleggio “gratis” per due anni? Andiamoci piano»

Il nostro parere: in un momento crisi collettiva è mai possibile secondo voi che versando una quota associativa poco meno di € 500 si possa guidare una macchina nuova per due anni completa di tutto Assicurazione, Bollo, Tagliandi ect. etc ???
Ci sono compagnie di noleggio sul mercato da anni che forniscono ad aziende ed oggi anche ai privati soluzioni di noleggio a breve termine e lungo termine fino a 60 mesi con canoni mensili che partono da € 150 in su, ma sono mensili e facendo due conti sono molto vantaggiosi in rapporto al sistema tradizionale di acquisto dell'auto. Quindi come è possibile che una azienda "regali" il noleggio ??? Non vogliamo parlare di truffa, ma di trucco si ! Il trucco c'è e si vede, ma chi crede nelle favole tende a non volerlo vedere. Il sistema di conteggio è facile se un noleggio costa 150€ al mese per due anni sono € 3600 da pagare. Se trovassi 10 persone disposte a darmi € 500,00 incasserei € 5000,00 quindi potrei dare al primo una macchina a noleggio per due anni e tenermi il guadagno di € 1400 in tasca. Poi ho tempo due anni per consegnare le altre 9 auto a chi a versato € 500 e se non ce la facessi posso sempre ridargli le 500€ e dirgli grazie di aver creduto nel mio progetto. Fin quà sembra tutto facile, ma se invece dopo due anni prendo e scappo con il bottino di centinaia o migliaia di persone che hanno creduto di poter guidare una macchina nuova per due anni con solo €500 ???

Voi che ne pensate ? Ci piacerebbe conoscere la vostra eperienza e pensiero.



FILM GRATIS E SERIE TV - ABBIAMO SCOPERTO QUESTO ...

Pubblicato da in Novità cinema ·
Tags: INFINITYFILMGRATIS
TI PIACEREBBE VEDERE GRATIS LE TUE SERIE TV PREFERITE E TANTISSIMI FILM DIRETTAMENTE DAL TUO SMARTPHONE ?

Tra la scelta di più servizi che offrono la possibilità di vedere film streaming, abbiamo provato NETFLIX nonostante che il servizio ci sia piaciuto, abbiamo trovato il catalogo ancora un pò povero di titoli, le serie TV sono interessanti, l'offerta proposta ci ha attirato, 30 giorni di prova e poi € 7,90 al mese. Mica male no ???

FILM NETFLIX

Poi abbiamo provato INFINITY e la cosa che ci è piaciuta di più è la scelta dei titoli, che arricchiscono il catalogo. Le serie TV sono diverse da quelle di NETFLIX.

TV INFINITY

Alla fine abbiamo scelto INFINITY proprio per la tipologia di serie TV, l'offerta di INFINITY è così proposta € 5,90 in promo fino al 5 di Giugno e dopo € 7,90 al mese, decidiamo quindi di accettare la promozione, per errore clicchiamo su annulla offerta, e INFINITY che cosa ci comunica ?

NON CI LASCIARE CON SOLO € 2,90 PER TRE MESI SARAI ANCORA CLIENTE DI INFINITY - DOPO € 7,90

Come non poter accettare a questo punto l'offerta di INFINITY... troppo allettante !!!

Se non avessimo fatto questo piccolo errore avremmo accettato automaticamente il rinnovo a € 7,90 previsti dall'offerta dopo i 30 giorni di prova gratuita.
Quindi avete capito ?? Prima di accettare il rinnovo automatico del servizio INFINITY vi conviene dare disdetta prima dei 30 giorni Gratis, otterrete tre mesi di FILM e SERIE TV con solo € 2,90 per tre mesi.

SPERANDO CHE QUESTO ARTICOLO POSSA ESSERVI STATO UTILE LASCIATE UN COMMENTO - GRAZIE

auto a partire da 8 euro



Fido ci capisce veramente: lo conferma uno studio

Pubblicato da in News animali ·
Tags: comunicarecani
Chi ha detto che i nostri amici a quattro zampe non ci capiscono veramente? Una recente ricerca pubblicata su “Current Biology” e condotta dall’Università del Sussex ha costatato che Fido non solo riesce a comprendere la voce, ma anche le parole che gli vengono rivolte dal padrone, elaborando il linguaggio umano in maniera molto simile al nostro.

i cani ci capiscono sul serio

A tal risultato si è giunti - si apprende da un articolo pubblicato su notizie.it - sottoponendo circa 250 cani a un test: son stati trasmessi loro suoni umani e frasi attraverso due altoparlanti, situati uno a destra e l’altro a sinistra dell’animale. Utilizzando un sintetizzatore vocale, gli psicologi hanno così dimostrato che, quando viene impartito a Fido un comando familiare, nell’80% questo gira la testa verso destra. Se, invece, il comando viene dato in lingua straniera e che il cane non conosce o, ancora, viene pronunciato con errori di grammatica oppure omissioni di consonanti, Fido tende a girare la testa verso sinistra.

Premesso che l’emisfero sinistro è specializzato per interpretare il contenuto verbale, mentre quello di destra è capace di analizzare la voce e il contenuto emotivo di questa, si comprende come nel primo caso dell’esperimento i cani siano più concentrati sulle parole e non sull’emozione Nel secondo caso, invece, tentano di decifrare il  il senso più emotivo delle frasi che vengono loro rivolte. Nessun dubbio, quindi. I nostri amici a quattro zampe comprendono più di quanto immaginiamo ciò che gli diciamo.

Apri il tuo ufficio di noleggio nella tua città
Come aprire una attività di Noleggio nella tua città ???



Prodotto da Logok.it rag. soc. Fontanelli in Vecchiamo (PI) Via G.B. Niccolini 5 - P.iva 00695330506
Torna ai contenuti | Torna al menu